A sud di Juarez del Sud (frammento)

Frammento di Anfizionia

“E Hristo Treblinka?”, tira fuori un nome che non sentivo da quel giorno.
Ai morti la lingua dei morti, gli dico. Vasyl non si accontenta. Ma lo lascio fermentare. Andare è tornare, me la rido.
Dopo un po’ lo accontento.
Come si concilia il pensiero nella forma complessa di una visione di insieme con il proprio lavoro, ovvero l’annichilimento di ogni forma di pensiero autonomo? Provo a dare alla mia voce tutto il distacco di cui sono capace.
“Hai domandato questo a tuo padre?”. Vasyl tradisce il disappunto per l’attesa – e perché ho disatteso la sua fame di verità.
Mi godo tutto il succo fermentato.
Non si concilia, dico.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...